DETTAGLI DIMENTICATI?

Il Museo è stato inaugurato nel 1974 a seguito della cospicua donazione pervenuta alle Regole d’Ampezzo da parte di Rosa Braun, vedova di Mario Rimoldi, collezionista di Cortina d’Ampezzo. Artisti come de Pisis, De Chirico, Sironi, Campigli e Music, frequentatori della conca ampezzana, instaurano con il collezionista una fruttuosa amicizia. Nel 1941, quando si apre

CANEDERLI AL FORMAGGIO

CANEDERLI AL FORMAGGIO I canederli sono dei gnocchi di pane fatti con ingredienti diversi quali affettati, formaggio, rape rosse, spinaci, fegato. Possono essere serviti in brodo oppure asciutti conditi con burro fuso e formaggio grana. Di seguito la ricetta di quelli al formaggio. Le dosi sono indicative in quanto normalmente si fanno senza pesare gli

UNA SAUNA FINLANDESE A mt. 2752

, Presso il Rifugio Lagazuoi, raggiungibile con la funivia dal Passo Falzarego, a quasi 2.800 mt. di altitudine, ci si può rilassare nella nuova bellissima sauna finlandese riscaldata a legna, situata all’aperto godendo di una meravigliosa vista sulle Dolomiti. Silenzio, calore, profumo della legna che arde e delizia per gli occhi… cosa c’è di meglio
Una piccola e preziosissima mostra dedicata ad uno stile, lo Jugenstil, sul quale molto si è detto e scritto e molto resta da scoprire. Una rassegna preziosa perché i materiale, quasi tutto rintracciato in case di antiche famiglie della Valle D’Ampezzo, è inedito e costituisce una scoperta recente. Disegni da importanti collezioni private. Museo Etnografico

ZUPPA D’ORZO ALL’AMPEZZANA

Ingredienti: trito di sedano carota e cipolla una foglia di alloro 2 patate medie 100 gr di orzo perlato 500 gr. carne di maiale affumicata (carrè o stinco) 2 litri acqua e ½ litro latte Sale e pepe q.b. Far appassire nel burro il trito di verdure, sciacquare l’orzo ed aggiungerlo al soffritto, con le

LE RICETTE DELLA CUCINA AMPEZZANA

Abbiamo deciso di introdurre fra le Info di Cortina, con un appuntamento domenicale, un capitolo dedicato alla gastronomia locale. La cucina tipica ampezzana risente molto dell’influenza e della tradizione sud tirolese, in quanto dal 1511 fino alla fine della Prima Guerra Mondiale Cortina fu sotto il dominio austriaco, ed è proprio alla cucina austriaca che
Con alcune riprese all’Hotel Montana.
La fama ormai centenaria di Cortina d’Ampezzo si deve soprattutto al fascino unico e ammaliante delle sue montagne innevate e delle magnifiche piste da sci, tra le più impegnative delle Dolomiti. A partire dalla fine delle Olimpiadi del ’56, come si è detto, l’Ampezzo è stato letteralmente preso d’assalto da centinaia, migliaia di turisti provenienti da
TORNA SU